martedì, ottobre 31, 2006

Anche senza Mellin...

Anche senza Mellin (e, per la par condicio, Gerber, Plasmon & C.)... sto facendo progressi! Oggi sono riuscito a dire ad una persona molto importante per me che deve scegliere o la strada che ha preso o me. Fino a poco tempo fa, per le cose e le persone cui tenevo, mi facevo piccolo piccolo, per potermi infilare dappertutto e accompagnarle sempre, pronto a scendere in campo (non come Nostro Signore di Arcore, né come il nonno di Benigni!) per dare tutto ciò che avevo, quand'era il caso, e quando pochi l'avrebbero fatto! Ero troppo pronto ad ascoltare e a capire, al minimo sospiro, cosa si voleva dire. Oggi ho capito che il requisito principale per una persona che dice di volermi bene, e che vuol essere importante nella mia vita, è scegliermi, e battersi per e con me. Ed è proprio ciò che non è facile fare o difficile trovare, ma credo non abbia senso né rimpiangere, né capire, chi non ha il "coraggio" di sceglierti, perché vuol dire che non ti ama davvero, e che, quando dice "ti voglio bene", non sa cosa sta dicendo!
NB
Ora lei, si sa!, sceglierà l'altra strada e non me, ma anche i più bei film, talvolta, hanno un finale che lascia perplesso, ma che li impreziosisce, perché permette di privilegiarne la morale... e la morale è quella che ho tratto... senza Mellin!!!

7 commenti:

elyos ha detto...

tranquillo...faro' delle foto e le postero'.... benvenuto nella mia page principale!

gabry ha detto...

Caro marco, amare una persona vuol dire sceglierla e risceglierla e risceglierla dopo anni...in ciò che di lei ami ed in ciò che di lei non ti va....amare è costruire insieme e tu hai ragione....sei proprio un bravo ragazzo e ti meriti qualcuna che ti ami veramente con pregi, difetti e cindivida con te le scelte di vita....altrimenti non è AMORE....è EGOISMO...buona fortuna...può sempre essere che ti scelga...bacio, la mammina !

violetta ha detto...

ciao marco, hai scritto sul mio blog e ti ho rsposto confondendoti con un'altro marco, e forse anche un po amaramente....sorry!
ciao violetta

Sara Sidle ha detto...

Marco, gli ultimatum a volte hanno il pregio di aprirti gli occhi, anche con la più amara delle delusioni.
Spero che lei ci ripensi e riesca a scegliere te, il coraggio a volte arriva quando meno te lo aspetti..

Marco ha detto...

Vi ringrazio dei commenti, perché sono molto puntuali. Non credo che mi scelga, perché scegliermi è molto molto difficile, e perché lei "tutto questo coraggio" non ce l'ha! Comunque credo che gli ultimatum, se usati con tatto, siano utili, se c'è qualcosa di vero, possono stimolarne la fuoriuscita, altrimenti smascherano la vanità di certi sguardi, di certe parole e di certe, vecchie, pseudopromesse.

leone73 ha detto...

ciao Marco, concordo a pieno con gabry. Ogni giorno è una scommessa e ogni giorno bisogna crescere insieme e a volte ci accorgiamo che la persona che abbiamo accanto non è quella giusta per noi, fanne tesoro. Sicuramente quando troverai quella giusta lo capirai sarà diverso dalle altre volte anzi forse sarà più difficoltoso visto che amerete anche i difetti. Il trucco è avere un ottimo dialogo e coinvolgere l'altro nella propria vita e scelte e deve essere reciproca e saper ascoltare!!!

Marco ha detto...

Concordo anche con te Leone, ma, credo, quello che "mi frega", è che, in un certo qual modo, so come bisogna amare i difetti di un'altra persona, e non mi riesce neanche troppo difficile farlo!, solo so quanto la strada sia complicata e non lo nascondo mai. Questo un po', tanto!, spaventa, ma mi pare che, se si vogliono far le cose per bene, le eventuali difficoltà non vadano negate a priori, riducendo tutto in burletta, ma affrontate e coltivate, per migliorare noi stessi, l'altro e il proprio rapporto. Ps grazie per l'intervento!